Per fare in modo che questo capolavoro della natura non si perda nel dimenticatoio superato dagli yogurt indistriali spedisco, a chi lo desidera, gli straordinari grani di Kefir ricchi di fermenti lattici vivi e vitali per fare in casa il migliore e più completo yogurt del mondo!
Scrivimi all'indirizzo lologi26@gmail.com, e te ne spedirò volentieri!






















 

Le prime tracce del Kefir nella storia sono avvolte nel mistero. Sembra che un primo riferimento a questa bevanda compaia addirittura nell’episodio biblico in cui Abramo offre del latte fermentato agli angeli arrivati ad annunciargli la paternità… sapendo a quale età Abramo ebbe il figlio Isacco, diventa difficile non attribuire al Kefir quelle proprietà che permettono agli uomini di avere figli fino a 90 anni!

Tracce di questi fermenti non sono presenti solo nella religione cristiana, ma anche in quella musulmana, sembra infatti che sia stato lo stesso Maometto a donare i primi grani agli avi montanari della regione, quando si trovava di passaggio nel Caucaso. Questi grani sono stati custoditi a lungo, gelosamente, per paura che una loro diffusione avrebbe ridotto o annullato gli effetti benefici della bevanda. E qui irrompono i primi interrogativi… Dove ha trovato Maometto i fermenti di kefir? E soprattutto come mai li ha distribuiti pur essendo una bevanda (leggermente) alcolica che teoricamente non può essere bevuta dai musulmani?

Vi sono riferimenti alla nostra “bevanda fementata”, persino nei racconti di Marco Polo, solo che veniva chiamata chemmisi (o koumis).

In epoca decisamente più recente, alla fine del diciannovesimo secolo, il kefir inizia ad essere studiato dai medici per le sue proprietà relative alla cura della tubercolosi e delle malattie dello stomaco ed intestino. Il premio nobel Ilya Ilyich Mechnicov iniziò a ritenere che l’utilizzo costante e prolungato del kefir avesse un effetto molto benefico per la vecchiaia, infatti egli superò la soglia dei 70 anni quando l’età media era decisamente inferiore.

Ma fino a questo periodo era ancora impossibile sviluppare su grande scala la coltivazione di kefir, a causa della difficile reperibilità dei grani, che all’epoca erano conservati segretamente.

In Russia, con un escamotage, Irina Sakharova riuscì a farsi consegnare i miracolosi fermenti dal principe Bek-Mirza Barchorov, che a sua volta li consegnò ai fratelli Blandov, i quali, nel 1908 nella loro latteria, iniziarono a produrli e commercializzarli in esclusiva per tutta la città di Mosca.Al giorno d’oggi, il kefir è una bevanda molto diffusa nei paesi dell’ex URSS e si stima che il consumo procapite annuo sia intorno ai 4,5 kg.





Tutti i contenuti del mio sito hanno richiesto tempo e attenzione e sono da ritenersi una mia proprietà intellettuale. In caso si desideri utilizzare tali testi su altri siti ne va chiesto espressamente il consenso scritto via mail a questo indirizzo lologi26@gmail.com e va citata la fonte in maniera chiara e leggibile con link di rimando al mio sito.















Tag: cerco grani di kefir, cerco kefir, desidero ricevere i grani di kefir, spedisco kefir, vendo kefir, grani del caucaso, grani di kefir di latte, kefir, d'acqua, cerco grani per yogurt di kefir, fare lo yogurt in casa, ricette con lo yogurt, spedire kefir, spedisce kefir, chefir, Kefiran, chefiran, ricette dolci, qualcuno ha i grani di kefir da regalarmi?, qualcuno ha i grani di kefir da spedirmi? spedisco kefir